Come pubblizzarsi online nel 2020

pubblicizzarsi online 2020

Differenze tra pubblicità cartacea e pubblicità digitale

Da sempre per poter vendere un prodotto o per far conoscere alle persone un’azienda abbiamo sempre usato la pubblicità. Chiaramente, da un tipo di pubblicità orale, si è passati alla pubblicità cartacea, al volantinaggio, ai cartelloni pubblicitari fino ad arrivare, oggi, alla pubblicità digitale, che è la più diffusa e la più ricercata da chiunque desideri pubblicizzare il proprio prodotto. Alcuni però, continuano a preferire la possibilità di toccare con le proprie mani quella che può essere un’offerta su un foglio di carta piuttosto che ritrovarsi a dover cercare tra siti sui vari motori di ricerca.
Ma perché molte persone preferiscono la pubblicità cartacea piuttosto che quella online?
Un volantino, un foglio di carta, un biglietto da visita sono tangibili, la persona può toccarlo, sentirne la consistenza; il suo essere lì davanti agli occhi e tra le mani della persona rende reale ciò che il volantino sponsorizza; una pubblicità cartacea può essere conservata, ripiegata e messa in una tasca della propria giacca e può intrattenere una persona in ogni momento, soprattutto quando il digitale non può (per esempio nelle zone dove non c’è rete).
La pubblicità digitale, invece, è più veloce e probabilmente meno dispendiosa, oltre che eco-sostenibile: è più facile vedere un volantino abbandonato sul marciapiede piuttosto che un telefono cellulare con la pubblicità aperta.

Come pubblicizzare un’azienda

Per poter pubblicizzare un’azienda o un prodotto che volete vendere, chiaramente il primo passo da fare è creare un sito o un blog dove inserire le linee guida e informazioni principali dell’azienda o del prodotto, inserendo nel sito dei contenuti di valore che possano interessare ad un eventuale lettore e impressionarlo. Per poter rendere il proprio sito più piacevole da visitare, bastano poche semplici mosse:

  • scrivere testi che possano essere utili concretamente ad un potenziale cliente, mettendo in luce i punti di forza della propria azienda o prodotto e mostrandogli i vantaggi che ne ricaverebbe;
  • dividere i vari testi in più paragrafi, di piccola-media lunghezza, così da facilitare il visitatore e rendergli la lettura più piacevole e scorrevole;
  • curare molto la grafica del proprio sito web: un sito gradevole all’occhio è anche più gradevole da visitare; è molto utile, a questo proposito, inserire tra i testi numerose immagini, o una galleria di foto che mettano in luce l’azienda, il prodotto o il luogo che si vuole rappresentare nel sito;
  • inserire all’interno del sito dei link che si collegano ad altre pagine del tuo stesso sito in maniera facile e veloce, con un semplice click: il potenziale cliente avrà più possibilità di avere una visione a 360° dell’azienda/prodotto.

Come pubblicizzarsi online

Dopo aver creato il proprio sito, il punto cruciale diventa attirare i lettori: come?
Pubblicizzare un sito non è così difficile come sembra, grazie alle numerose risorse che aiutano in questo campo, e le più importanti, oltre che più diffuse, sono i social network.
Chiaramente, più profili social la tua azienda avrà, più facile sarà pubblicizzare il sito e più saranno i visitatori attirati da quella pubblicità. I social network più influenti sono, al giorno d’oggi, Facebook e Instagram: è raro trovare persone, di qualunque età, che non abbiano almeno uno di questi due social; creare un profilo social non basta, ovviamente: bisogna seguirlo e essere attivi su quel social, pubblicando post, video, immagini, rispondere ad eventuali domande fatte da altri utenti. Per quanto riguarda Facebook, c’è anche la possibilità di essere seguiti da uno specialista di Facebook Ads, che si impegnerà a creare una campagna pubblicitaria che farà comparire il sito in questione nelle homepage degli altri utenti.
Un altro modo per poter sponsorizzare il proprio sito/azienda/prodotto è il coinvolgimento dei cosiddetti Blogger o Influencer: attraverso i loro video o post il prodotto che sponsorizzano raggiungerà una vasta e varia quantità di utenti, che potrebbero essere interessati o meno al prodotto.