Cucinare i Porcini Trifolati

Al mondo esistono tantissime varietà di funghi ed anche in Italia è possibile gustarne diverse specie.

Tra i funghi preferiti dagli italiani vi sono i porcini. Come possono essere cucinati? Ci sono tantissime idee e ricette in merito, in questa piccola guida vedremo come preparare i funghi porcini trifolati.

Si tratta di una ricetta molto semplice e veloce. Per la preparazione occorrono circa quindici minuti e per cucinare porcini occorrono circa dieci minuti.

Un piatto di funghi porcini trifolati può benissimo essere utilizzato come contorno. Nei ristoranti, ma anche a casa, possono accompagnare tante diverse pietanze. Solitamente li si vede accompagnare piatti come arrosti di agnello, arrosti di manzo ed arrosti di maiale ma si sposano benissimo anche con le costate, con le scaloppine e con le fettine di filetto.

Ma non è tutto, i funghi trifolati possono accompagnare tanti piatti, non solo quelli di carne. Nel Nord Italia questo piatto accompagna spesso polente e zuppe. Nel Centro Italia li vediamo impiegati all’interno delle crespelle, come un vero e proprio ripieno. Nel Sud invece ci si sbizzarrisce utilizzando i funghi trifolati assieme a riso e pasta, come un vero e proprio condimento.

 

Come Cucinare i Funghi Porcini Trifolati

Cucinare i porcini è davvero semplicissimo. Ricordate di lavarli con cura e di raschiare con un coltello i gambi eliminando tutta la terra che con l’acqua non è andata via. Si consiglia di separare le cappelle dei funghi dai gambi e di tagliare il tutto in sottili listarelle.

In una padella mettiamo l’olio e, a scelta, anche un piccolo spicchio d’aglio. Facciamo dorare l’aglio e inseriamo i funghi sino a cottura con una fiamma bassa. Dopo circa dieci minuti aggiungiamo del sale e del pepe. Volendo si potrà aggiungere anche un piccolo ciuffo di prezzemolo tritato. Amalgamiamo tutti gli ingredienti ed il piatto sarà pronto per essere gustato.

Se avanzano i funghi trifolati è possibile conservarli in frigo per un massimo di tre giorni. Sarà necessario però utilizzare per la loro conservazione un contenitore ermetico.

 

Consigli Utili per i Funghi Trifolati

Se il gusto dei vostri funghi è leggermente annacquato la prossima volta evitate di lavarli con l’acqua corrente. Provate a pulirli con un panno umido aiutandovi con il coltello. Utilizzate l’acqua del rubinetto solo se i funghi sono davvero molto sporchi di terra. Il procedimento con il panno umido porterà via molto più tempo ma il risultato sarà sicuramente migliore, sia per il gusto che per i principi nutritivi che andremo ad ingerire.