Rimozione tatuaggi Firenze: affidati al dottor Campione

rimozione tatuaggi costo firenze

I tatuaggi oltre che essere una moda sono un modo di esprimere la propria identità, imprimendo sulla propria pelle momenti, passioni o molto più banalmente può essere un momento di trasgressione.

Può capitare però di voler eliminare quel tatuaggio per svariate ragioni e allora come fare? Al giorno d’oggi, grazie ai progressi della scienza, esistono numerose tecniche, sempre più all’avanguardia, specifiche, selettiva e sicure, che permettono questo tipo di rimozione.

Gli strumenti ovviamente non bastano, è necessaria anche professionalità e competenza nel campo e tutto questo può essere trovato nel Dott. Campione.

 

Affidarsi alla rimozione mediante laser

 

Esistono numerose soluzioni, sia chirurgiche che mediche, ma al giorno d’oggi la scelta più sicura e professionale è sicuramente quella del laser.

Lo studio del Dott. Campione è dotata di strumenti di ultima generazione come il laser Q-Switch che possiede un ampio spettro di lunghezze d’onda e può lavorare in luce pulsata a 532nm, 694nm e 1064nm, assicurando una specificità del pigmento da rimuovere ed un’accurata eliminazione durante le varie sedute del tatuaggio da cancellare.

E’ infatti specifico per colori neri, grigi, verdi,blu e per tonalità sul rosso e rosa.

Questa specificità è assicurata proprio dalla selezione delle lunghezze d’onda che dopo una media tra i cinque ed i dieci trattamenti permette una completa rimozione del tatuaggio.

Il procedimento può durare anche per circa sette mesi, dovendo comunque alternare fasi di rimozioni e fasi di riposo della cute.

Il trattamento è reso sicuro dall’utilizzo di occhiali appositi che dovranno essere indossati sia dall’operatore che dal paziente.

Durante l’emissione del laser il tatuaggio viverà ad un colore più bianco tendente all’opaco con alcune sfumature porpora.

Sono normali e registrati fenomeni leggero gemizio ematico.

 

Cosa succede dopo il trattamento

 

In seguito al trattamento la cute verrà protetta e coperta da garze sterili e grasse, le quali dovranno essere quotidianamente cambiate dal paziente anche a casa propria.

Questa procedura dovrà essere effettuata finché non si vedrà la comparsa di una crosta che non dovrà per nessuna ragiona eliminata, questa infatti cadrà da sola dopo dei fenomeni di esfoliazione.

Una volta che la crosta è caduta la pella si presenterà piuttosto arrossata e potrà essere applicata una crema cutanea ad hoc per alleviare possibili arrossamenti eccessivi o pruriti.

Dopo circa sei o sette sedute il tatuaggio sarà totalmente eliminato e si avrà anche un sensibile schiarimento della pelle.

 

Il tutto è garantito dunque dall’utilizzo del laser Q-Switch che oltre alla rimozione di tatuaggi è adatto anche alla rimozione di macchie sulla pelle o nei, anch’esse pigmentate e quindi rimovibili tramite la selezione delle lunghezze d’onda.

Il disagio avvertito dal paziente sarà trascurabile se consideriamo che l’unica controindicazione è un lieve gemizio ematico.

Non può esistere buon risultato senza la professionalità e la competenza dell’operature e se siete in cerca di un risultato garantito, seguito in ognuno dei suoi step con passione e precisione rivolgetevi al Dott. Campione, specializzato in chirurgia plastica ed in possesso dei macchinari più all’avanguardia.