Viaggi e vacanze con bambini: cosa portare con sè

vacanze con bambini: cosa portare con sé

Partire per le vacanze è un momento elettrizzante per tutta la famiglia, ma in particolare per i bambini che si trovano a poter assaporare finalmente una completa libertà.

Il loro divertimento non deve però provocare problemi ai genitori nella gestione quotidiana della vita, pertanto prima di partire per le vacanze è necessario pianificare adeguatamente l’organizzazione del periodo di ferie scegliendo con cura tutto ciò che deve essere portato in viaggio.

In vacanza al mare con i bambini

Una vacanza al mare con i bambini prevede innanzitutto il divertimento e poi il riposo ed eventualmente anche la pratica sportiva; a seconda dell’età del bambino è quindi necessario selezionare oggetti e giocattoli utili.

Oltre ad un adeguato abbigliamento, che comunque preveda anche un k-way e un giubbottino anti-vento, è indispensabile fornirsi di scarpe da ginnastica, cappellini e occhiali da sole, indispensabili nelle escursioni pomeridiane.

Non possono mancare secchielli, palette, annaffiatoi e formine, possibilmente contenuti in un capiente zaino impermeabile che possa fungere anche da contenitore per costumi e asciugamano.

Suggerimenti per il benessere del bambino

È risaputo che i bambini hanno una pelle particolarmente sensibile ai raggi solari, che quindi richiede una protezione totale, pertanto è necessario rifornirsi di creme con filtri molto elevati da acquistare in farmacia, insieme a lozioni contro gli insetti.

Per i momenti di relax, non possono mancare libri e puzzle, oltre che i peluche preferiti con i quali il piccolo è abituato a coricarsi.

Per organizzare divertenti pic nic sulla spiaggia, è opportuno portare con sè una borsa termica fornita di tutto l’occorrente per mangiare sul mare.

Salvagente, cuffia e materassino o canotto sono accessori che si rivelano di grande utilità perché il bambino possa divertirsi in sicurezza quando è in acqua.

Una bicicletta per divertirsi in vacanza

L’età giusta per acquistare la prima bicicletta per bambini è tra i due e i tre anni, quando il piccolo ha già un’adeguata autonomia e un corretto controllo motorio degli arti inferiori.

Le biciclette per bambini si distinguono per alcune caratteristiche che ne garantiscono la massima stabilità e sicurezza.

Alcuni di questi requisiti si collegano alla presenza dei freni sui cerchioni, calibrati a seconda dell’età, e ai raggi delle ruote (realizzati in acciaio) particolarmente stabili e a prova di caduta.

Come accessorio il casco è assolutamente obbligatorio per proteggersi da eventuali infortuni.

Soprattutto all’inizio è necessario che la bicicletta non sia troppo grande ma a misura di bambino; la scelta può essere effettuata basandosi su apposite tabelle, che collegano l’ampiezza della ruota all’età del bambino.

Esistono varie teorie relative all’utilità delle ruotine posteriori, che secondo alcuni andrebbero evitate in quanto ritardano la capacità di pilotare autonomamente la bici, mantenendo un corretto equilibrio.

In vacanza in montagna con i bambini

Quando si parte per la montagna, la tendenza più comune è quella di portare con sè troppa roba, per paura delle variazioni climatiche e quindi di inevitabili giornate trascorse in casa.

In realtà oltre al consueto abbigliamento necessario per il clima incostante tipico della montagna, è sufficiente fornirsi unicamente dei giocattoli a cui il bambino è affezionato.

Per le giornate di pioggia quindi non possono mancare album da colorare, con un ricco corredo di matite e pennarelli, puzzle e libri da leggere, oltre a divertenti giochi di società.

Se nella località montana è presente una piscina, è utile portarsi dietro costume e accappatoio, mentre quando è disponibile un campo da pattinaggio, sono necessari maglioni e pantaloni pesanti.

Un suggerimento sempre gradito è rappresentato da una cassettina per bricolage, il cui ruolo è quello di realizzare aquiloni, origami o altri manufatti.

Per giocare sui prati non può mancare il pallone, il frisbee e il boomerang, oltre a racchettoni da tennis o da ping pong.

Nella prospettiva di organizzare gite a piedi, bisogna rifornirsi di zaini contenenti thermos e contenitori a chiusura sigillata per divertenti pranzi al sacco.

Per i bambini più piccoli è sempre consigliabile portarsi dietro un lettino da campeggio qualora non riuscissero a dormire nei letti della casa di vacanze o in hotel.